熱門關鍵字

  • 專輯:Poeta Urbano
  • 歌手: Rocco Hunt
  • 發行時間:2013.07
  • 作詞:Rocco Pagliarulo, Valerio Passeri
  • 作曲:Rocco Pagliarulo, Valerio Passeri
  • 編曲:
  • 分類:西洋

歌詞

錯誤回報

Siamo il riflesso della merda che vediamo in queste strade
Giuro di restare vero fin quando il tempo non scade
Amen, conservami il posto nell'Ade
Perché sono in lista omaggio ma non mi hanno fatto entrare
Non puoi fissare il sole manco con gli occhiali
Il nostro rap contro le vostre tattiche manageriali
A volte è meglio sbagliare il condizionale
Che farsi condizionare da una multi-nazionale
A volte è meglio pentirsi di averlo fatto che vivere col rimpianto
Benvenuti al mio ultimo viaggio
Questa musica morirà con me
Come un segreto adesso vivo ad un passo dal cielo
Gli uomini vanno ma le idee non moriranno
Gli ideali sono le gambe su cui cammineranno
L'ultimo viaggio, mando l'ultimo messaggio
Deciso come Cesare quando il dado fu tratto

Che piangi a fare se non puoi tornare indietro?
Se il tuo occhio lacrima è perché c'è il mare dentro
Ad ogni sbaglio nasce il coraggio
Sono poeta urbano e questo è il mio ultimo viaggio!

Non ho scritto il testamento, ho scritto i dischi
Le mie rime sono sacre, sono obelischi
Ho vissuto da ribelle, tu schiavo obbedisci
Non vogliono che migliori vogliono che dimagrisci
L'ultimo viaggio lo faccio senza biglietto
Non pago mai la metro figuriamoci all'inferno
Ma il vero inferno l'ho vissuto quand'ero in vita
E il vero diavolo l'ho visto quand'ero in cima
Avevo un idolo poi decisi di superarlo
Nessun sogno è troppo grande per riuscire ad avverarlo
Suo fratello è nei problemi non abbandonarlo
L'amicizia viene prima di tutti i contanti in ballo
Se non vieni dalle strade non sai di che parlo
Non ho mai vinto un cazzo senza meritarlo
E questa gente mi rispetta, sono cresciuto in fretta
Avevo 15 anni ma sembrava che ne avessi 30

Che piangi a fare se non puoi tornare indietro?
Se il tuo occhio lacrima è perché c'è il mare dentro
Ad ogni sbaglio nasce il coraggio
Sono poeta urbano e questo è il mio ultimo viaggio!

Ci battezzano anche se non lo vogliamo
Renditi conto noi in che mondo che viviamo
In fondo non è influenza aumentano i loro vaccini
Il denaro sarà il tempo, più soldi più sopravvivi
Ci battezzano anche se non lo vogliamo
Renditi conto noi in che mondo che viviamo
Diffondono la crisi ma la crisi non esiste
Serve solo a far guadagnare chi è sempre triste

Che piangi a fare se non puoi tornare indietro?
Se il tuo occhio lacrima è perché c'è il mare dentro
Ad ogni sbaglio nasce il coraggio
Sono poeta urbano e questo è il mio ultimo viaggio!